Fumettilandia

Cinegatto

IL GATTO PETTEGOLO: 70 ANNI DEL SETTIMANALE TOPOLINO

Buon pomeriggio readers,
oggi volevo dedicare la rubrica del gatto pettegolo ad un personaggio non proprio amico dei miei due simpaticissimi gatti... ma quando si tratta del topone più famoso del mondo, è giusto che gli venga dato il giusto spazio! Ancora non avete capito di chi sto parlando? Ma ovviamente di Topolino.


TOPOLINO
FESTEGGIA I SUOI PRIMI 70 ANNI!

Era il 7 aprile 1949 quando Topolino veniva pubblicato nello storico formato libretto.
Da allora, il settimanale a fumetti più famoso d’Italia ha accompagnato generazioni di italiani e il 3 aprile esce con un numero celebrativo e con un volume che ripercorre la storia unica del magazine


Il settimanale Topolino festeggia i suoi primi 70 anni! Mercoledì 3 aprile, il numero 3306 sarà dedicato all’importante anniversario che ricorda i 70 anni dalla prima edizione del giornale in formato “libretto”, in edicola il 7 aprile 1949. Da allora è rimasto invariato nel suo formato, ma ha saputo evolversi e adeguarsi alla società che cambia, accompagnando generazioni di italiani dai primi passi nella lettura, a momenti piacevoli di svago, intrattenimento, ma anche di conoscenza e apprendimento.

In occasione dell’anniversario, il settimanale sarà in edicola con una cover disegnata dal Maestro Giorgio Cavazzano, che rivisita in chiave moderna la celeberrima cover rossa del 1949 in cui Topolino veste i panni di suonatore di banda dalle insolite braghette azzurre. Nel numero del 3 aprile poi, spazio a storie a fumetti che ripercorrono la tradizione del fumetto disneyano – dall’epopea nel Klondike all’ironia di Silvia Ziche passando per Paperinik e le sue imprese da supereroe – e raccoglie i contributi di alcune personalità del mondo del giornalismo e della cultura, che ricordano il proprio rapporto con il settimanale Disney.

In più, mercoledì 3 aprile allegato a Topolino i lettori troveranno un volume dedicato alla storia del magazine – dalle sue origini ai giorni nostri – che mette in luce tutti i momenti salienti che hanno reso così speciale questo magazine: una lettura imperdibile, per cultori e non solo, che permetterà di scoprire numerose curiosità ed episodi che hanno caratterizzato la lunga storia di questo settimanale.

Le celebrazioni continuano anche con il numero successivo di Topolino, in edicola mercoledì 10 aprile: abbinata a una parte di tiratura del settimanale e a un prezzo speciale di lancio, ci sarà la prima delle trenta targhe metalliche da collezione, che riproducono alcune delle più belle copertine del settimanale. Si inizia proprio con l’iconica cover dell’aprile 1949: ogni targa sarà accompagnata da un fascicolo che fornirà interessanti informazioni sulla pubblicazione, aneddoti, curiosità e tavole particolarmente significative di quel numero. Una collezione davvero da non perdere, dedicata a tutti i lettori e agli appassionati!

Topolino 70 anni di copertine è invece il prezioso volume, per collezionisti, che raccoglie le 150 cover che hanno fatto la storia e che sarà disponibile da aprile nelle fumetterie. Un percorso ad immagini, che permette di scoprire le evoluzioni degli stili e del mood che ha vissuto il fumetto Disney e che è anche un viaggio nell’evoluzione dell’editoria italiana. Ripercorrere la storia delle copertine di Topolino significa anche vedere all’opera tutti i grandi artisti che l’hanno reso prezioso, molti dei quali di valore e fama assoluti.



Il valore educational di Topolino
Topolino è sinonimo di divertimento e svago: nel tempo, Paperi e Topi hanno vissuto e vivono tutt’ora avventure ironiche e avvincenti, nelle quali i lettori riconoscono il proprio mondo. Grazie al fumetto, è però anche possibile approfondire, conoscere e comprendere temi di attualità, della letteratura, dell’arte e della scienza, raccontati da sceneggiatori e disegnatori di grande talento in tutte le epoche storiche attraversate da Topolino.
Spesso queste storie sono introdotte da redazionali, che aiutano il lettore a capire e a conoscere l’episodio reale, il romanzo, l’artista di cui poi la storia narrerà le vicende, così da meglio comprendere vicende e situazioni raccontate poi in chiave ironica e umoristica.

Sono celeberrime le parodie letterarie pubblicate dal settimanale. Chi non ricorda L’Inferno di Topolino, di Guido Martina e Angelo Bioletto, comparsa in puntate dal 1949 al 1950 in cui Topolino nei panni di Dante ha fatto rivivere i gironi della Commedia in chiave Disney, aprendo il lunghissimo capitolo delle parodie disneyane, che da lì in avanti sarebbero comparse numerose?
Lo straordinario strumento del fumetto Disney ha aiutato i lettori a conoscere di più anche sul mondo dell’arte, della scienza o della storia. Numerosissimi sono stati gli artisti celebrati dal settimanale (come Piero della Francesca, Caravaggio, Salvador Dalì, Gauguin, Monet, Hokusai, Warhol e moltissimi altri), comparsi anche recentemente nei due cicli “La storia dell’arte di Topolino” di Roberto Gagnor, in cui gli eroi Disney hanno rivissuto alla loro maniera episodi salienti della vita dei grandi e immortali maestri.

La scienza è poi nel DNA del settimanale fin dagli esordi, con storie dedicate ancora una volta a scienziati e grandi scoperte fino ad arrivare ai giorni nostri con il recente ciclo Topolino Comics&Science, ancora in corso di pubblicazione, a cura di Fausto Vitaliano e Francesco Artibani, che prova a spiegare ai più giovani elementi della fisica, della matematica e della chimica. Personalità del calibro di Piero Angela, il matematico Andrea Plazzi, o il fisico Carlo Rovelli hanno collaborato al progetto. Senza dimenticare, naturalmente, i grandi personaggi-scienziati che animano ogni settimana le storie del magazine, come Archimede, Pico De Paperis o i prof. Zapotec e Marlin, inventori della celebre macchina del tempo, attraverso la quale Topolino e Pippo vivono divertenti avventure a spasso nella storia.
E proprio la storia è un altro dei grandi filoni narrativi-educational del settimanale: dagli Egizi ai Greci, dai Romani al Medioevo, non c’è epoca storica che non sia stata attraversata e ripercorsa dalle peripezie degli eroi Disney!

Infine, da anni ormai il settimanale è un ottimo mix di fumetto e attualità: la conoscenza del mondo, la passione per la scoperta e della realtà che ci circonda avviene anche grazie alle numerose rubriche e ai servizi di approfondimento sulle tematiche più varie! Senza dimenticare che dall’aprile 2018 è stato anche introdotto per la parte editoriale un font speciale, EasyReading, studiato appositamente per i ragazzi con disabilità legate alla lettura: in questo modo Topolino è davvero accessibile a tutti!




A questo punto non mi resta che salutarvi e ricordarvi che in edicola troverete un numero speciale da collezione dedicato al nostro mitico topone!



9 commenti

  1. Preso stamattina :) Veramente mitico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo correre in edicola appena esco da lavoro speriamo che non sia finito :-O

      Elimina
  2. Presente :), Topolino è una lettura che ha accompagnato tutta la mia vita.
    Aveva iniziato mia sorella a leggerlo..all'inizio mi attirò quindi per le pubblicità di giocattoli, ma -sempre grazie a mia sorella e ma madre - ho iniziato a leggere già ai tempi dell'asilo..e quindi ho iniziato ad appassionarmi.
    Non ho mai saltato un numero :)
    Ovviamente questa mattina non ho mancato l'appuntamento. Non ho ancora letto niente, ma ho sfogliato e apprezzato, soprattutto l'inserto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii è vero al giornalaio quando ero piccola compravo solo tre cose: Topolino, il corriere dei piccoli e le figurine...CHE TEMPI! ahahahah

      Elimina
  3. Dico solo grazie di esistere a questo fantastico settimanale, altri 70 di questi anni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo...è grazie a Topolino che sono diventata una lettrice eheheh

      Elimina
  4. Ciao! Ho preso Topolino giovedì e temevo che in edicola non ne fossero rimasti più XD
    L'albo allegato mi è piaciuto immensamente, è emozionante ripercorrerne la storia e vedere quanto è cambiato in tutti questi anni.
    E' parte del nostro cuore di Lettrici :)
    Un salutone
    Leryn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora lo devo per forza aprire ahahah ancora non ho trovato il coraggio ma se mi dici così :-)

      Elimina

Powered by Blogger.