Fumettilandia

Cinegatto

REVIEW PARTY: LA BABYSITTER PERFETTA DI SHERYL BROWNE

Buongiorno Gattolettori,
inizio subito la giornata parlandovi di un fantastico thriller psicologico che da oggi troverete già disponibile in tutte le librerie e gli store online.


La Babysitter perfetta
di Sheryl Browne
                                                       

Genere: Thriller
Editore: Garzanti
Prezzo: € 17,90 (ebook € 9,99)
Pagine: 320
Uscita: 7 Marzo 2019

Non esistono braccia più sicure delle proprie per proteggere i figli. Ma non si può stare con loro tutto il tempo. A volte è necessario affidarli a qualcuno di cui ci si possa fidare ciecamente. Trovare la persona giusta non è facile: lo sanno bene Melissa e suo marito che cercano una babysitter per le loro due meravigliose bambine. Nessuna sembra all'altezza. Nessuna è abbastanza in gamba, dolce e rassicurante. Fino a quando non incontrano Jade, che è semplicemente perfetta. Le loro figlie la adorano, vogliono sempre stare con lei, e Jade le ama come se fossero sue. Melissa non potrebbe essere più felice di così e le affida la gestione della famiglia, tornando a occuparsi del lavoro. Ma all'improvviso in casa cominciano a succedere cose strane: le bambine non sembrano più così al sicuro e Melissa ha sensazioni che non riesce a spiegarsi. Si tratta solo di piccoli dettagli, non ha alcuna prova ma sente che qualcosa non va. Decide allora di parlarne con il marito, che però non le crede: forse è solo la stanchezza per i troppi impegni, o lo spettro della depressione. Jade è l'unica che le sta vicino, l'unica che la ascolta e, giorno dopo giorno, Melissa si convince sempre di più che Jade sia stata una scelta fortunata. È davvero perfetta. Forse anche troppo. Eppure Melissa sta per scoprire che ogni perfezione nasconde una macchia, un neo, una sbavatura. Che ogni persona, anche la più gentile e altruista, ha un passato alle spalle, una cicatrice, un brutto ricordo. Che si possono proteggere le persone amate, ma non per sempre. Anche se sono i propri figli.
RECENSIONE

I primi anni di matrimonio di Melissa e Mark non sono stati affatto facili... la vita infatti ha subito voluto metterli di fronte ad un enorme dolore, la morte di un figlio.
Ci sono voluti anni per riprendersi, soprattutto Mel che è dovuta ricorrere ai psicofarmaci... ma ora hanno una famiglia perfetta, una splendida bambina di sette anni, Poppy, e una appena nata,  Evie.

Mark è un marito adorabile e attento ad ogni esigenza di Mel, spesso però questa sua "sindrome da eroe" dovuta al suo lavoro, è un poliziotto,  lo porta ad affrontare situazioni pericolose, come quella di lanciarsi in una casa in fiamme per salvare il gatto della nuova vicina, Jade.
La conoscenza di Jade, da subito diventa per la coppia, una manna dal cielo, da tempo infatti sono alla ricerca di qualcuno che possa aiutare Mel ad occuparsi delle bambine per permettergli così di lavorare alle sue sculture, ma trovare la persona giusta e attenta, di cui ci si possa fidare ciecamente, non affatto semplice. Jade però da subito dimostra di saperci fare con i bambini soprattutto con i neonati e visto che la sua casa è stata distrutta dal fuoco, perchè non unire l'utile al dilettevole? 

Con un aiuto in più Mel può occuparsi anche del suo atelier ma improvvisamente qualcosa nel suo comportamento inizia a cambiare... diventa più guardinga, assonnata, stanca, insicura, gelosa e questi repentini cambi di umore non fanno altro che scatenargli frequenti scatti d'ira. Mark è preoccupato per questa situazione, che sia caduta nuovamente nel limbo della depressione e del'alcol?
Per fortuna che Jade è entrata a far parte delle loro vite... sempre presente e pronta ad aiutare sia con le bambine che in casa, è stata una scelta veramente fortunata, Jade è perfetta sotto ogni punto di vista.... ma cosa conosciamo realmente di questa ragazza? E' possibile che tutto quello che di strano  accade in quella casa, coincide con l'arrivo di Jade?


Sheryl Browne con la sua scrittura coinvolgente e intrigante, ha dato vita ad una storia andrenalinica e affascinante e anche se fin da subito conosciamo già la "mente malata" del libro, non ho potuto fare a meno di rimanere incollata al libro fino alla fine.

L'autrice ha scelto di raccontare La babysitter perfetta da più punti di vista, quelli dei  protagonisti principali, Mark, Melissa e Jade, ma proprio per la scelta di inserire anche il punto di vista dell'antagonista, fin da subito ne conosciamo già l'identità e parte della motivazione ma il suo "modus operandi" così manipolatorio, non fa che aumentare la curiosità del lettore.
E' un thriller psicologico ben costruito, pieno di intrighi, di situazioni manovrate e abilmente congeniate.

Perchè leggere la babysitter perfetta? Perchè oltre ad essere stata una lettura elettrizzante, inquietante e piena di suspense, rimarrete affascinati dalla capicità di manipolazione dell'antagonista.


2 commenti

  1. I thriller psicologici non sono proprio il mio forte... mi annoiano le pause di riflessioni se son troppe... però la storia mi intriga, chissà mai dire mai ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda qui ti assicuro niente pause anche perchè hai tre punti di vista ;-) Provalo eheheh

      Elimina

Powered by Blogger.