Fumettilandia

Cinegatto

GRAPHIC NOVEL: ANDREA DI LO STATO SOCIALE E LUCA GENOVESE

Buon pomeriggio readers,
durante il Lucca Comics, ho avuto il piacere di conoscere Lo stato Sociale e ora sono qui per parlarvi della graphic novel realizzata insieme a Luca Genovese.


Andrea
di Luca Genovese e Lo Stato Sociale

Genere: Narrativa
Editore: Feltrinelli
Prezzo: € 16,00 (ebook 7,99)

Andrea ha un bar nella periferia della Bologna di un’Italia distopica, eppure terribilmente reale. Quel bar è il suo oblò sul mondo. Alienato dalla routine quotidiana e attaccato da un contesto sociale ostile, Andrea cerca in tutti i modi la fuga. Anche rifugiandosi in sogni e visioni. Ma sarà il suo passato a raggiungerlo e travolgerlo, trascinandolo in una spirale di follia e violenza.



RECENSIONE

Di primo impatto Andrea sembra un ragazzo come tanti, dedito al lavoro infatti, ogni mattina si alza per mandare avanti il suo bar situato nella periferia di una distopica Bologna.
Sono i ritmi del bar a scandire la sua routine quotidiana è qui infatti che passa la maggior parte del suo tempo... Ogni giorno Andrea vede entrare e uscire persone dal suo bar, ci sono i clienti abituali della mattina e quelli della pausa pranzo, ognuno con i suoi problemi, le sue angoscie, i suoi ritmi o le sue paure, il bar per Andrea diventa una vetrina sul mondo.
Li ascolta, li osserva... ne intuisci i disagi, i malcontenti e inevitabilmente non può che rifugiarsi in quel posto felice, paradisiaco, creato dalla sua mente in cui tutti problemi, le ingiustizie e le cattiverie non esistono.

Andrea è amico di tutti, forse perchè anche saper ascoltare fa parte del suo lavoro? Intrattiene brillanti conversazioni con l'immigrato serbo che ogni mattina puntuale gli consegna il latte, con il ragazzo depresso a causa della sua prima delusione amorosa o con il centralino di una rete telefonica per denunciare i disagi attuali.
Nessuno si rende conto però, neanche il padre pronto a rinvangare sempre il passato, che qualcosa in questo ragazzo, si è spezzato.


Andrea infatti tormentato dal suo passato, dai lutti importanti, che scoprirete solo verso la fine, non è riuscito ancora a metabolizzati ma il fattore scatenante della sua follia arriva sotto forma di una semplice lettera. Il comune ha deciso di aprire un cantiere per rinnovare il trasporto pubblico di conseguenza tutti gli esercizi commerciali e le abitazioni della zona saranno fatti evacuare, compreso il Bar123.
Andrea prova a reagire ma è travolto dagli eventi, dalla burocrazia e questa volta neanche il suo angolo felice riuscirà ad aiutarlo...Andrea si ritroverà così a desiderare di fuggire, di scappare da questa città e da questa Italia che non lo rappresentano più.

ora nelle nostre vite la vera lotta è restare normali … riuscire a non impazzire, reggere l’urto con un mondo non solo più stratificato, ma molto più depressivo

Andrea è stata una lettura veramente inaspettata e toccante, tra l'altro tanti sono stati gli argomenti che gli autori, attraverso queste tavole così di impatto, hanno voluto mettere in risalto. Attraverso il protagonista infatti si parlerà di immigrazione, di disagio politico (che rispecchia praticamente la nostra situazione politica attuale), della ricerca della felicità, la corsa agli appalti, le trasformazioni urbanistiche ecc.


Insomma l'ho trovato veramente un validissimo prodotto e spero in futuro di rivedere nuovamente questa collaborazione tra Lo stato sociale e il fumettista Luca Genovese. Consiglio a tutti di leggerla sia per i contenuti validi che per l'aspetto grafico e in fondo... in ognuno di noi vive un Andrea!




5 commenti

  1. La aggiungo in lista :D.
    Sono affascinato molto dall'ambientazione bolognese (è stata la mia città partime pr qualche anno :D), anche se leggo che è una distopica Bologna. Il bar è un ottimo espediente per raccontare uno spaccato del nostro mondo attuale.
    Disegni molto belli, come notai anche in un'altra recensione.

    ps simpaticissimo il metodo di votazone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che avevi visto la mia recensione Ric :D Comunque concordo, una interessantissima opera.. Ho conosciuto pure gli autori, simpaticissimi!

      Elimina
    2. Ciao Riccardo grazie per i complimenti al metodo di valutazione eheh Devo dire che quest'anno ho avuto il piacere di leggere tantissime Graphic Novel veramente toccanti e Andrea è sicuramente una di queste! Se ancora non lo hai letto ti consiglio tantissimo anche Salvezza!

      Elimina
  2. Si è vero anche io al Lucca Comics ho avuto il piacere di conoscerli e mi hanno fatto tutti delle dediche simpaticissime ;-)

    RispondiElimina
  3. Ovviamente, avevo letto da Fabrizio - Cento Anni di Nerditudine :D

    RispondiElimina

Powered by Blogger.